Storia del FC Borgo San Donnino

Paolo Ramenzoni
Paolo Ramenzoni

Il F.C. Borgo San Donnino nasce il 17 Luglio 2009, per iniziativa di un gruppo di amici appassionati di calcio e spinti dal forte desiderio di mantenere ed alimentare un saldo legame con la città di Fidenza, evidenziato dalla denominazione stessa della società, che richiama l’antico nome del comune, nonché dalla concessione di maggiore spazio ai giocatori locali, come sottolineato dalla composizione dello staff dirigenziale e della rosa stessa (ben 17 giocatori dell’attuale formazione sono infatti nativi di Fidenza e la totalità della squadra è originario delle zone limitrofe). Presidente Paolo Ramenzoni

Stagione 2009/10, 3a CATEGORIA – Quella dell’esordio per il F.C. Borgo San Donnino, vede la società allenata da William Zanardi, iscritta al campionato di Terza Categoria e termina con un buon piazzamento di centro classifica, frutto di 23 punti ottenuti, ma soprattutto con la sfortunata sconfitta per 4-1 nella finale di coppa provinciale, subita ad opera dell’A.C Fontanellato.

Stagione 2010/11, 3a CATEGORIA – il giovane sodalizio biancoblu, ancora iscritto alla Terza Categoria, cambia guida tecnica, che viene affidata ad Andrea Balboni, raggiungendo il secondo posto in campionato, concluso con oltre 50 punti, e conquistando la seconda finale consecutiva di coppa provinciale, nuovamente persa, questa volta contro l’U.S Montanara Parma per 3-0.

Stagione 2011/12: 2a CATEGORIA – A due anni dalla fondazione, nel luglio 2011, avviene il meritato ripescaggio in Seconda Categoria e, contemporaneamente, si verifica un avvicendamento in panchina, con l’arrivo di Nicola Malcontenti, che viene però esonerato dopo sole sette giornate, a seguito dell’1-3 interno contro lo Sporting Fiorenzuola. In attesa di decisioni definitive, il F.C. Borgo San Donnino decide di affidare la squadra al DS Corrado Porcari fino al termine del girone di andata, quando Mike Franchetti, in vista del complicato ritorno, assume le redini dei fidentini, conducendoli alla salvezza senza dover passare dai playout (28 i punti nella classifica finale).

Luca Magni
Luca Magni

Stagione 2012/13, 2a CATEGORIA – A seguito delle dimissioni del primo presidente Paolo Ramenzoni il nuovo presidente del FC BORGO SAN DONNINO è Luca Magni, sarà coadiuvato nella conduzione societaria da diversi collaboratori provenienti dal AC Fidenza. L’annata si è rivelata proficua e il Borgo ha veleggiato sempre nelle parti alte della classifica, arriva terzo sfiorando ripetutamente quel secondo posto che sarebbe valso gli spareggi per una promozione.

Nel 2013 il Borgo ottiene il successo nel 1° Memorial Negri 2013 contro Fidenza e Fidentina.

 

Stagione 2013/14: 2a CATEGORIA – Guidato da mister Andrea Balboni, il Borgo San Donnino ottiene una meritata promozione in Prima Categoria dominando il proprio girone, chiuso con 24 punti di vantaggio sul secondo posto occupato dalla Pontolliese. Il bilancio stagionale è di 22 vittorie, 4 pareggi e zero sconfitte: molto positivo anche il bilancio delle reti, con la squadra borghigiana che chiude il torneo con il miglior attacco (57 gol segnati) e la miglior difesa (13 gol subiti).

Stagione 2014/15: 1a CATEGORIA – All’esordio in categoria, la formazione guidata dal tecnico Andrea Mingozzi e dal vice allenatore Giancarlo Craviari chiude la stagione regolare al quinto posto in un raggruppamento vinto dall’Agazzanese davanti a Nibbiano e San Secondo. In trenta partite disputate, Spanu e compagni ottengono 12 vittorie, 12 pareggi e 6 sconfitte (nell’intera stagione, soltanto le prime due classificate hanno perso meno gare).

Stagione 2015/16: 1a CATEGORIA – Il secondo anno in Prima… è quello buono: il Borgo San Donnino di mister Vittorio Bazzarini si aggiudica il campionato totalizzando 71 punti nel corso della stagione (22 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte), distaccando la seconda classificata di ben tredici lunghezze. La squadra del presidente Magni si affaccia così, per la prima volta, nei palcoscenici più importanti del calcio dilettantistico regionale.

Stagione 2016/17: PROMOZIONE – L’impatto con la nuova categoria si rivela tutto sommato positivo per il Borgo San Donnino, sulla cui panchina si succedono nel corso della stagione Matteo Vullo ed Emanuele Cecchini: la squadra chiude la stagione nella parte sinistra della classifica, all’ottavo posto, con 45 punti (13 vittorie, 6 pareggi e 15 sconfitte).

Stagione 2017/18: PROMOZIONE – Con il nuovo allenatore Simone Bertani, il Borgo San Donnino migliora il piazzamento della stagione precedente, arrivando in quinta posizione: nonostante i 52 punti totalizzati (13 vittorie, 13 pareggi e 8 sconfitte), la squadra manca la qualificazione ai Playoff visto l’ampio distacco dalla Piccardo Traversetolo, seconda a quota 72.

Stagione 2018/19: PROMOZIONE – Al suo terzo campionato di Promozione, il Borgo San Donnino ottiene uno storico salto in Eccellenza vincendo il torneo all’ultima giornata grazie all’1-0 in trasferta sul campo della Bobbiese. Nel corso della stagione, sulla panchina della prima squadra si sono seduti prima Roberto Voltolini e poi, dal mese di gennaio, Giancarlo Craviari.

Stagione 2019/20: ECCELLENZA – A causa dell’emergenza Coronavirus, il campionato viene definitivamente sospeso a metà febbraio con il Borgo San Donnino al 13° posto della classifica. Nell’ultima partita ufficiale della stagione, i ragazzi di mister Manuel Scalise (subentrato ad inizio dicembre all’esonerato Matteo Rastelli) pareggia per 1-1 contro il Real Formigine.

Stagione 2020/21: ECCELLENZA – Il perdurare delle criticità dovute al Covid-19 costringe il CRER a rivedere l’organizzazione del campionato di Eccellenza. Viene così istituito un mini-torneo a girone unico con sole 11 squadre partecipanti: il Borgo San Donnino, allenato da Gianluca Baratta, domina in lungo e in largo la competizione, vincendo tutte e dieci le partite in programma e ottenendo la prima, storica, promozione in Serie D della sua giovane storia.

Stagione 2021/22: SERIE D – Confermato Gianluca Baratta alla guida della prima squadra, il Borgo San Donnino fatica ad imporsi in categoria e, dopo un discreto inizio con una vittoria e quattro pareggi nelle prime sei partite, si stabilizza nei bassifondi della classifica. A febbraio subentra in panchina Aldo Nicolini, con cui la squadra raggiunge uno dei punti più alti della stagione vincendo tre gare consecutive contro Sasso Marconi, Tritium e Forlì: questo filotto di risultati utili, però, non è sufficiente per evitare la retrocessione, che matura all’ultima giornata contro il Progresso.

Stagione 2022/23: ECCELLENZA – Al ritorno in Eccellenza, la società decide di affidare la panchina a Luca Rastelli, all’esordio assoluto in categoria. Il Borgo San Donnino ottiene una meritata promozione in Serie D vincendo il campionato con numerose giornate d’anticipo, mettendo a referto 26 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte, per un totale di 84 punti conquistati. La stagione si conclude con la vittoria della Supercoppa Emilia Romagna: al “Biavati” di Corticella, un gol realizzato nei minuti finali da Andrea Ferretti manda al tappeto il Victor San Marino e regala il secondo titolo della stagione al Borgo San Donnino.

Stagione 2023/24: SERIE D – La seconda esperienza del Borgo San Donnino in quarta serie si apre con la conferma in panchina di Luca Rastelli, pronto a fare il suo debutto nella massima categoria dilettantistica italiana. A ottobre 2023, dopo una serie di risultati negativi alla 7a giornata viene sostituito dal toscano Walter Vangioni.