02a gg: FELINO – BORGO SD: 2-0

Marcatori: 8’pt Lancellotti, 49st Ingegnoso

FELINO: Oppici, Di Giuseppe, Mora (16’st Pasini), Basso, Adofo (29’st Pappalardo), Ferrari, La Forgia (37’st Ingegnoso), Guastalla (43’st Zanichelli), Pettenati (20’st Beatrizzotti), Crescenzi, Lancellotti. A disp: Calza, Gennari, Palma, Fumi. All. Abbati

BORGO SAN DONNINO: Spanu, Bertoli, Passera, Fontana (90’st Polichetti), Furlotti, Soregaroli, Donati (23’st Lorenzini), Rizzi, Guazzo, Napoletano (11st Tommasini), Beji (11’st Saia). A disp. Buzzi, Scaffardi, Minardi, Chiussi, Melegari. All. Rastelli

Arbitro: Morucci (sez. Modena)

Ammoniti: Adofo, Crescenzi, Ingegnoso (F) , Bertoli, Furlotti Rizzi, Polichetti (B)


dalla Gazzetta di Parma:

Un gol per tempo e il Felino si aggiudica il secondo derby di questa stagione (dopo quello di coppa) portandosi in testa alla classifica. La partita inizialmente è dinamica: le squadre puntano su un gioco offensivo, lasciando ampi spazi in difesa. Il risultato si sblocca dopo pochi minuti di gioco in favore del Felino: all’11′ Pettenati devia di tacco una conclusione sui piedi di Lancellotti, in quale, partito in posizione regolare, fredda il portiere con un potente diagonale. La partita per la rimanente parte del primo tempo è lenta e tattica: il Felino controlla la manovra e schiaccia i borghigiani nella loro metà campo, i quali, tuttavia, sono bravi a bloccare sul nascere tutte le offensive avversarie. Al 40’ i bianco-azzurri provano a riaprire la partita con una punizione di Napoletano, ma la conclusione termina lontanissima dalla porta di Oppici. Passano tre minuti ed è invece il Felino ad avvicinarsi al gol del possibile raddoppio: Lancellotti stoppa al volo un lancio lungo da centrocampo, rientra sul destro e conclude di potenza sul primo palo, ma Spanu è ben piazzato e respinge in angolo.

Nella seconda frazione di gioco i ruoli si invertono. I padroni di casa subiscono il gioco avversario, ripartendo con poca efficacia, mentre i borghigiani gestiscono la manovra alla ricerca del gol, che riaprirebbe una partita fisicamente e tatticamente molto difficile. Subito uno squillo degli ospiti al 5’: Napoletano combatte in area di rigore con il pallone tra i piedi, si ritaglia uno spazio e calcia in porta, senza impensierire l’estremo difensore che blocca il pallone. La risposta della formazione allenata da Abbati non tarda ad arrivare; al 13’ Lancellotti crossa un pallone forte e teso per l’inserimento di La Forgia, il quale stoppa male il pallone e permette al portiere di intervenire in tempo. Esattamente dieci minuti dopo il Felino prova nuovamente a portarsi su un risultato più sicuro: Crescenzi è abile a stoppare un pallone al volo nell’area avversaria ed a girarsi sul destro per concludere in rete, ma Fontana si lancia in un intervento disperato e blocca il tiro dell’attaccante, spedendo il pallone al di là della linea di fondo. Occasionissima al 26’ per il Borgo San Donnino: Lorenzini crossa un pallone preciso per la testa di Tommasini che conclude da posizione ravvicinata, ma Oppici si supera e con un colpo di reni respinge il pallone, salvando il risultato. Gli schemi ormai sono saltati, i giocatori di entrambe le formazioni tentano il tutto per tutto, e non mancano le polemiche nei confronti di un comportamento arbitrale non considerato corretto per quanto riguarda la gestione dei cartellini; la manovra offensiva dei bianco-azzurri è continua e pressante, senza tuttavia mai concretizzarsi nella rete del pareggio. Al 33’ il Borgo va nuovamente vicino al gol con una punizione a due: Passera tocca il pallone per il tiro dalla lunga distanza di Fontana; tiro che conclude la traiettoria stampandosi sulla traversa. Il Felino chiude matematicamente i giochi al 49’: il subentrato Ingegnoso conclude una ripartenza rapida con un diagonale preciso che prima bacia il palo e poi termina in rete, portando così il risultato sul 2 a 0 finale.

 


ALTRI RISULTATI:

 

CLASSIFICA ALLA 2a GIORNATA