In conclusione …

Lo scorso anno avevamo titolato a caratteri cubitali ” E’ l’anno del Borgo”; ma si sa che non tutti gli anni nascono sotto la stessa stella e non tutti gli anni sono memorabili.

Va in archivio una stagione che, nelle intese iniziali, doveva essere migliore. Gli sforzi fatti in estate dal nostro presidente dovevano portarci oggi a lottare per posizioni più prestigiose, ma le cose non sono andate come volevamo.
Le turbolenze e le incomprensioni iniziali nello spogliatoio, culminate con il cambio della guida tecnica dopo solo 2 giornate, hanno minato la serenità del gruppo già dall’inizio.
Le turbolenze del mese di Novembre/Dicembre, culminate con un ricambio di giocatori nello spogliatoio, ci hanno portato ad un passo dalla zona play-out che non ci competeva.
Tornata la serenità, sono tornati i risultati ed il Borgo ha raggiunto la salvezza con diverse giornate di anticipo, a dimostrazione che la serenità dello spogliatoio ed un po’ di fortuna sono gli ingredienti principali per ottenere risultati importanti.
Una nota positiva è venuta, per il secondo anno consecutivo, dalla Juniores, arrivata ad un passo da una storica doppietta a livello provinciale. Purtroppo la finale è andata male, complici sfortuna e qualche infortunio dell’ultimo momento, ma a tutto lo staff, a partire da Gian e tutti gli altri, meritano un plauso per avere di nuovo valorizzato e migliorato un gruppo di ragazzi che, fin dall’inizio, si credeva non potessero arrivare ancora una volta in finalissima.

Bravi a tutti!!! Come premio cercheremo di allestire una squadra che possa partecipare al campionato Regionale Juniores, con tutte le difficoltà che ciò comporta.

La prossima stagione nasce già da ora con il ritorno al Borgo del Ds Tito Cavalieri, dopo un anno di migrazione nella patria Salso. Insieme abbiamo ottenuto in passato grandi risultati, insieme abbiamo portato il Borgo in Promozione, insieme abbiamo soffero negli anni difficili.
E il prossimo anno sarà sicuramente un anno difficile; restano nel campionato corazzate che potrebbero disputare campionati di livello superiore, salgono squadre dalla 1^ Categoria ambiziose e competitive, scendono squadre che quest’anno hanno recitato ruoli modesti e che erano candidate già dall’inizio ad una quasi certa retrocessione.
Quindi sarà un anno di battaglie, ma il Borgo non si tirerà indietro. Partiamo con l’obiettivo di mantenere la categoria, tutto quello che verrà in più sarà guadagnato.
Cercheremo di dare continuità a questo gruppo, pur sapendo che alcuni ragazzi faranno altre scelte; abbiamo già confermato mister Cecchini anche per la prossima stagione, riconoscendogli doti tecniche e, soprattutto, umane valide per affrontare la sfida che ci aspetta.
Cercheremo, con tutte le nostre forze, di tornare a giocare a Fidenza, visto che questo è il nostro paese, visto che questa è la nostra storia.
Ringrazio infine, oltre a tutte le realtà che ci hanno sostenuto, e che sono la nostra linfa vitale, tutti i collaboratori del Borgo che hanno svolto con passione il loro compito durante la stagione.
Senza il loro apporto nessuna società può esistere.
Mi raccomando sin da ora di non abbattersi se le cose non dovessero andare nel verso giusto e se le difficoltà dovessero insorgere all’improvviso; il Borgo grazie alla famiglia Magni è una società solida, che mantiene gli impegni presi e che, anche per la prossima stagione vuole fare il massimo che è nelle proprie possibilità.

Grazie a tutti, forza Borgo ed arrivederci ad Agosto.

IL DIRETTORE GENERALE
Luciano Faroldi