34a gg: BOBBIESE – BORGO SD: 0-1

CAMPIONI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Marcatore: 8’pt Orlandi

BOBBIESE: Corbellini, Cavicchia, Berti, Nani, Silva (35’st Murro), Stojkov, Ragalli, Gardella, Scabini, Piva, Zarbano (29’st Dilettoso). All. Piscina

BORGO SAN DONNINO: Spanu, Scaffardi, Centonze, Mancini, Soregaroli (25’st Giordani), Durso, Donati (15’st Tortora), Billone, Orlandi (40’st Tommasini), Montali, Burgazzoli (45’st Barbarini). All. Craviari

Arbitro: Teghille di Collegno


dalla Gazzetta di Parma:

Con un gol di Orlandi nei primi minuti di gara il Borgo San Donnino sbanca Bobbio e festeggia una storica promozione in Eccellenza. La squadra di Craviari può così festeggiare per un successo tanto unico quanto meritato; un campionato giocato sempre alla grandissima e che ha fruttato quello che in casa biancoblù poteva sembrare solo un sogno fino a pochi anni fa. Già perché 10 anni fa la società del presidente Magni calcava i campi di Terza Categoria. Passando alla gara, contro la Bobbiese si preannunciava un incontro ostico contro una squadra arcigna come quella di mister Piscina. Partiti forte, i piacentini provano a colpire subito con Zarbano in acrobazia ma il Borgo San Donnino prepara i colpi di cannone che esplodono nel giro di pochi minuti. Il primo sparo è ad opera di Burgazzoli che vola in contropiede, si accentra e calcia sul palo lungo dove Corbellini arriva in tuffo e manda in corner. Passa un minuto e da un lancio della difesa, la retroguardia locale si addormenta e come un condor si avventa sulla sfera Orlandi che si presenta a tu per tu con Corbellini e lo fredda, realizzando il gol che varrà il primato in classifica. Per la Bobbiese la gara si preannuncia tutta in salita. Piva cerca di riequilibrare il punteggio con un fendente dal limite di poco sopra la traversa mentre al 28’ il Borgo ha la possibilità di raddoppiare su calcio di rigore. Montali dal dischetto però non condanna i piacentini sparando alle stelle il pallone del possibile 2 a 0. Anche i padroni di casa reclamano un rigore per un dubbio tocco di mano in area biancoblù ma l’arbitro lascia proseguire. Nella ripresa la Bobbiese spinge mentre gli ospiti fanno buona guardia sfruttando anche una qualità tecnica superiore nel palleggio. La Bobbiese ha due buone opportunità: la prima è di Stojkov che si libera sulla fascia sinistra e, da buona posizione, tira debolmente tra le braccia di Spanu. Ma l’occasione più clamorosa e che potrebbe costare il campionato ai ragazzi di Craviari capita proprio al 90’: Ragalli da destra pennella un cross tagliato sul secondo palo dove spunta Dilettoso che da due passi colpisce di testa ma manda incredibilmente sul fondo. Il gelo scorre sulla schiena di mister Craviari e su tutto lo staff, giocatori e pubblico compreso. Poi arriva il triplice fischio e allora può esplodere la festa: è Eccellenza!

«Dedico la promozione alla famiglia Magni»
Mister Craviari: «Ci tengo moltissimo a fare il nome del mio compagno di avventura Gianluca Tassi; quando il presidente ci ha chiamati per sostituire Voltolini abbiamo scelto insieme di prendere in mano questa squadra e portarla il più avanti possibile. Siamo stati aiutati dai giocatori: 23 ragazzi splendidi non solo dal punto di vista tecnico ma soprattutto umano. I “vecchi”hanno preso per mano i giovani nei momenti difficili e insieme hanno costruito un gruppo che con grande dedizione al lavoro si è meritato questo successo. Dalla cura dei dettagli negli allenamenti, la presenza costante, gli sforzi e la voglia di migliorare sempre. Il sogno del presidente era di arrivare in alto; abbiamo coronato il suo sogno e questo ci rende orgogliosi. L’intera famiglia Magni si merita questo, per quello che stanno dando al calcio fidentino. Ho un debito verso di loro, la vittoria la voglio dedicare proprio al presidente e ai suoi famigliari».